Persone, luoghi, relazioni

/Persone, luoghi, relazioni
Persone, luoghi, relazioni2018-11-15T09:09:13+00:00

L’importanza dell’equilibrio

In un momento in cui gli ambienti virtuali sembrano acquisire sempre più importanza per le persone e per le loro relazioni, riteniamo che portare l’attenzione sulle persone, sul luogo fisico che abitano e sulle relazioni che hanno in quello specifico contesto sia un’azione controcorrente, ma necessaria. Nonostante il diffondersi delle realtà virtuali, le persone sono sempre in qualche luogo e hanno relazioni in un ambiente fisico e sociale e in un tempo.

Persone, Luoghi, Relazioni

Intendiamo occuparsi delle persone e delle loro relazioni nei loro contesti di vita perché l’ambiente influenza il comportamento delle persone e le loro relazioni. Ma le persone, a loro volta, influenzano, se non costruiscono, l’ambiente in cui interagiscono. Persone e ambiente sono quindi aspetti interdipendenti di una stessa unità, secondo l’approccio sistemico e transazionale-contestuale. Questi aspetti vanno considerati insieme e non singolarmente.

Ci sono dei temi che emergono quando ci si occupa della persone nel loro ambiente. Uno di questi temi riguarda lo spazio personale. Quello spazio di cui ogni persona ha bisogno, per poter vivere. Il tema dello spazio personale richiama quello della privacy, alla quale tutti abbiamo diritto, ma anche quello dell’isolamento, che vuol dire assenza di rapporti con gli altri. Nei loro ambienti di vita le persone sono vicine fisicamente, ma possono essere lontane dal punto di vista affettivo. La vicinanza fisica può essere fonte di piacere o, al contrario, di disagio.

Le metafore spaziali di vicino e lontano, vengono utilizzate per descrivere le relazioni dal punto di vista affettivo. L’apertura e la chiusura descrivono l’atteggiamento di una persona verso gli altri e dello specifico contesto verso chi viene da fuori. Nelle relazioni che hanno luogo nei contesti abitativi si alimentano le rappresentazioni sociali e le narrazioni dei fatti sociali che forniscono, a loro volta, punti di riferimento per la comprensione della realtà.
Spazio personale, privacy, vicinanza apertura divengono oggetto di norme sociali che si combinano con le caratteristiche personali nel determinare i comportamenti.

L’ambiente comprende sempre anche uno spazio fisico, al quale le persone attribuiscono un valore simbolico e affettivo, che può andare oltre il riconoscimento dello spazio come risorsa e lo rende un luogo. Un luogo al quale le persone possono aver sviluppato (o possono sviluppare) attaccamento e che può essere diventato (o può diventare) un elemento costitutivo dell’identità. Un luogo al quale sono collegati ricordi o progetti.

Questo spazio fisico può essere: privato (la propria casa), pubblico (la via o la piazza) e comune (il condominio, il circolo del tennis). A questi diversi territori sono collegate le relazioni sociali: primarie nello spazio privato, pubbliche nello spazio pubblico e comunitarie nello spazio comune. I confini fra questi spazi sono interpretati soggettivamente e negoziati.

Nel rapporto con l’ambiente le persone incontrano i fattori di stress, come ad esempio il rumore, il clima fisico e sociale, il degrado, ecc. che influiscono sulla loro vita e sulla loro serenità. La rabbia e il senso di impotenza sono frequenti reazioni alle situazioni di stress che le persone non riescono a contrastare o modificare. I modi con i quali le persone reagiscono o contrastano lo stress e il modo con il quale queste emozioni vengono lette, interpretate, descritte e governate, è il risultato dell’integrazioni di fattori personali e sociali.

Problemi e controversie?

Il Team BuonAbitare ti aiuta a risolverli!

Nell’attuale organizzazione sociale, i servizi e i professionisti che si occupano della casa, quelli che si occupano delle condominio, quelli del territorio e quelli che forniscono aiuto alle persone, sono separati e spesso non comunicano fra loro.

Un’organizzazione diversa per fornire servizi di prossimità all’abitare, che preveda una integrazione degli apporti, permette di affrontare i problemi in modo più efficace, risparmiare risorse e migliorare la qualità della convivenza sociale e dell’abitare.

Buonabitare Logo
Network Buonabitare
Circoli Buonabitare